Brescia, morto per Coronavirus l’ispettore di polizia Sandro Colonna: aveva 60 anni

0
Brescia, morto per Coronavirus l’ispettore di polizia Sandro Colonna

Brescia. L’ispettore di polizia Sandro Colonna è morto all’ospedale Civile di Brescia, dove era ricoverato da giorni. Colonna, 60enne originario della Calabria, era ricoverato dai primi di marzo al Civile: si sarebbe dovuto sottoporre a un intervento chirurgico al cuore già programmato, che poi però era stato cancellato. Le sue condizioni si sono aggravate improvvisamente a seguito dell’infezione da Coronavirus. Lutto anche nel mondo dello sport: Colonna era presidente del Nuoto club Brescia e organizzatore del noto trofeo Città di Brescia.

Lutto tra le forze dell’ordine e nel mondo del nuoto a Brescia. L’ispettore di polizia Sandro Colonna è morto all’ospedale Civile di Brescia, dove era ricoverato da giorni. Colonna, presidente dal 1985 dell’Associazione sportiva dilettantistica Nuoto Club Brescia e organizzatore del noto trofeo Città di Brescia, era ricoverato al Civile dai primi di marzo per sottoporsi a un intervento cardiaco. Lui stesso in un post su Facebook del 5 marzo aveva scritto: “Non sarà proprio una passeggiata domani ma mi devo fidare del mio cuore…è giunto quel momento di fare il tagliando e cambiare le valvole… fortunatamente qui sono in ottime mani e gran professionisti…a presto!”. Poco dopo però aveva dovuto modificare il post, spiegando che a causa dell’emergenza Coronavirus in corso gli era stato rinviato l’intervento programmato, come accaduto a molti altri pazienti.

Si doveva sottoporre a un intervento chirurgico, poi rimandato per Coronavirus
Proprio il virus che ha finora causato 966 vittime nella sola Lombardia gli sarebbe però stato fatale: Colonna si è contagiato e le complicanze del virus hanno portato a un improvviso aggravamento delle sue condizioni di salute e poi al decesso. Originario di Paola, in Calabria, Sandro Colonna era molto conosciuto nella città della Leonessa. Lascia la moglie e la figlia Beatrice, che come sta accadendo a tanti altri parenti delle vittime non hanno potuto assisterlo negli ultimi istanti di vita perché sono a loro volta costrette a rimanere a casa in quarantena, per evitare di diffondere ulteriormente il contagio. Messaggi di cordoglio per la scomparsa dell’ispettore capo della polizia di Stato sono arrivati da tutta Italia, a partire dalla sua terra natìa: al Santuario di Paola per domani pomeriggio è stata organizzata una messa a cui sarà possibile su Facebook, per via dei divieti di celebrare messe in presenza dei fedeli.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, a Catania si godono la bella giornata e Burioni attacca: “Non hanno capito”
Prossimo ArticoloCagliari piange la prima vittima del Coronavirus: Carlo aveva 42 anni, lascia moglie e figlioletto
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.