Un uomo di 77 anni, che prestava servizio come volontario sullo scuolabus in un comune del Bresciano, è stato arrestato per aver molestato e palpeggiato ripetutamente alcune bambine sul bus. Le indagini sono partite dalla denuncia di una bimba di 10 anni, costretta a subire le attenzioni morbose dell’uomo. In seguito sono emersi altri episodi risalenti a due anni fa.

Era impegnato come volontario sullo scuolabus, un modo per dedicare una parte del suo tempo alla comunità negli anni della pensione. Dietro la sua buona volontà, però, si nascondevano ben altre intenzioni. Un uomo di 77 anni è stato arrestato nei giorni scorsi in un comune del Bresciano, sulle sponde del lago di Garda, con accuse molto pesanti. Secondo gli investigatori avrebbe molestato più volte alcune bambine tra i 10 e i 12 anni proprio sul bus che le accompagnava a scuola.

Molestie e palpeggiamenti a bambine sullo scuolabus: arrestato un 77enne
Le piccole vittime,  secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, avrebbero subito palpeggiamenti e attenzioni morbose da parte dell’anziano. Le indagini erano partite dalla denuncia di una bambina di dieci anni, che aveva raccontato a casa quello che succedeva durante i tragitti a bordo dello scuolabus. “Si scalda le mani tra le mie gambe sopra i pantaloni”, avrebbe riferito la piccola ai genitori, che immediatamente hanno dato l’allarme.

Altri episodi denunciati due anni fa: era stato trasferito su un’altra linea
È quindi emerso che in passato il 77enne era già stato protagonista di episodi. Altre ragazzine giovanissime avevano già dovuto sopportare due anni fa molestie da parte dell’uomo, che all’epoca era stato segnalato e trasferito su un’altra linea. Ora sono scattati invece gli arresti domiciliari in attesa del processo.