Bolzano, sospese ricerche nell’Adige: il corpo di Peter Neumair non è stato trovato

0
Bolzano, sospese ricerche nell’Adige: il corpo di Peter Neumair non è stato trovato.

Bolzano, sospese ricerche nell’Adige: il corpo di Peter Neumair non è stato trovato. Non era il corpo di Peter Nemair. Dopo aver tastato palmo a palmo il fondame dell’area interessa, i sommozzatori hanno avuto la certezza che l’oggetto individuato dall’ecoscandaglio sul fondale dell’Adige non era un corpo umano. Sono state sospese le ricerche di Peter Neumair, ucciso con la compagna, Laura Perselli il 4 gennaio, a Bolzano. Nonostante la massiccia mobilitazione avesse fatto credere di essere ormai vicini al ritrovamento del corpo del 63enne, le ricerche hanno invece appurato che si era trattato di un falso positivo.

Non era il corpo di Peter Nemair. Dopo aver tastato palmo a palmo il fondame dell’area interessa, i sommozzatori hanno avuto la certezza che l’oggetto individuato dall’ecoscandaglio sul fondale dell’Adige non era un corpo umano. Sono state sospese le ricerche di Peter Neumair, ucciso con la compagna, Laura Perselli il 4 gennaio, a Bolzano. Nonostante la massiccia mobilitazione avesse fatto credere di essere ormai vicini al ritrovamento del corpo del 63enne, le ricerche hanno invece appurato che si era trattato di un falso positivo. Si attende invece l’autopsia sul cadavere, recuperato sabato scorso dal fiume, di Laura Perselli, compagna di Peter.

Attesa anche la decisione del tribunale del riesame in merito alla richiesta di scarcerazione avanzata dai legali di Benno Neumair, il figlio della coppia indagato per omicidio e di occultamento di cadavere. Madè Neumair, figlia delle vittime e sorella dell’indagato, ha affidato al suo legale una memoria in cui ha espresso timori per la propria incolumità, nel caso Benno dovesse essere scarcerati. Il documento è stato presentato ieri, durante l’udienza del tribunale del Riesame che deciderà sull’istanza di scarcerazione presentata dai legali dell’indagato. La memoria di Madè Neumair potrebbe rivelarsi centrale nella decisione dei giudici. Uno dei punti cardine del provvedimento di arresto di Benno è proprio il pericolo della reiterazione del reato. Il pericolo, cioè, che Benno possa uccidere di nuovo. Benno, 30 anni, insegnante di matematica si è sempre proclamato innocente. Sabato scorso ha ricevuto la notizia del ritrovamento del corpo della madre Laura, in carcere, commentandolo così: “Mia madre non c’è più”.

Articolo PrecedenteLecco, ragazza insultata sul bus con frase razzista: “Al vostro paese vi tagliano le mani”
Prossimo ArticoloIl diabete di tipo 2 aumenta il rischio di morte per Covid nelle persone di mezza età
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.