Bolzano, i dubbi di Martina su Benno: “Quella notte ho portato a casa un assassino?”

0
Bolzano, i dubbi di Martina su Benno: “Quella notte ho portato a casa un assassino?”.

Bolzano, i dubbi di Martina su Benno: “Quella notte ho portato a casa un assassino?”. Si erano conosciuti su Tinder, si frequentavano da poco, poi lei è rimasta invischiata in un’indagine per omicidio. È la storia di Martina e di Benno Neumair, in carcere, lui per l’omicidio dei genitori Laura e Peter, avvenuto lo scorso 4 gennaio, a Bolzano. Indagata per favoreggiamento, Martina, si era confidata con il suo datore di lavoro rivelando i propri dubbi.

Si erano conosciuti su Tinder, si frequentavano da poco, poi lei è rimasta invischiata in un’indagine per omicidio. È la storia di Martina e di Benno Neumair, in carcere, lui per l’omicidio dei genitori Laura e Peter, avvenuto lo scorso 4 gennaio, a Bolzano. Indagata per favoreggiamento, lei, per aver lavato e conservato i vestiti che lui indossava la notte del delitto.

“Martina è scossa, incredula, quasi esaurita – dice il datore di lavoro dell’amica di Benno, in un’intervista. “Non dorme da settimane e da dieci giorni non la vedo, perché è in malattia. Ma sulla sua totale estraneità ai fatti potrei mettere davvero una mano sul fuoco”. “Quando il suo nuovo amico è rimasto coinvolto in questa brutta faccenda è rimasta totalmente incredula – continua – Così mi ha chiesto consiglio”. “Mi ha domandato d’incontrarlo per farmi un’ idea e aiutarla a capire se davvero questo giovanotto potesse essere un assassino”. “Benno – racconta – si è presentato con lei. Era freddo, quasi gelido. Gli ho espresso il mio dispiacere per quello che stava accadendo alla sua famiglia. “In effetti siamo un po’ preoccupati”, avrebbe risposto lui.

Se la posizione di Martina, che ha consegnato spontaneamente gli abiti agli inquirenti – quella di Benno si è aggravata. Se prima era indagato a piede libero ora per lui è scattata la misura cautelare. Nuovi e importanti elementi, secondo indiscrezioni, raccolti all’interno dell’abitazione di via Castel Roncolo, sarebbero stati acquisiti di recente dalla Procura con la conseguenza di aggravare il quadro indiziario a carico di Benno. Nel corso dell’udienza di convalida sabato scorso sono stati fatti ascoltare a Benno dei messaggi audio inviati da sua madre Laura – secondo l’accusa avrebbe ucciso la notte del 4 gennaio, insieme al marito Peter – a un’amica. Negli audio la Perselli si sfogava riguardo a Benno rivelando di essere molto preoccupata per lui.

Articolo PrecedenteChi sono i “cacciatori di vaccino” in fila fuori da ospedali e farmacie per gli avanzi del siero
Prossimo ArticoloIncidente a Cividale del Friuli, 44enne muore schiacciato dalla sua stessa auto
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.