Bologna, donna affetta da coronavirus partorisce un bambino sano

0

Bologna. Una donna positiva al coronavirus della provincia di Bologna ha partorito un bambino “di peso appropriato, negativo al covid-19”. A renderlo noto è stata l’Ausl, parlando di “una bella storia di speranza” arrivata dal reparto di maternità dell’ospedale Maggiore di Bologna.

Una donna positiva al coronavirus della provincia di Bologna ha partorito un bambino “di peso appropriato, negativo al covid-19”. A renderlo noto è stata l’Ausl, parlando di “una bella storia di speranza” arrivata dal reparto di maternità dell’ospedale Maggiore di Bologna. “Il bimbo sta bene, è di peso regolare e soprattutto è risultato negativo al test del Coronavirus”, spiega Fabrizio Sandri, direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Usl di Bologna.

Non solo, la madre sta anche allattando il figlio. “Vi è ragionevole certezza che se vengono adottate le giuste precauzioni, come il lavaggio delle mani prima e dopo, l’uso della mascherina e la giusta distanza, l’allattamento può essere fatto”, spiega Sandri, precisando che l’ospedale e indicazioni delle sta rispettando alla lettera le indicazioni delle autorità scientifiche. Madre e figlio dunque sono sì isolati dagli altri pazienti, ma, ma non sono lontani tra loro, anche se gli operatori sanitari seguono con attenzione ogni azione della donna che non si può avvicinare entro la distanza di sicurezza al figlio, se non indossando dei dispositivi di protezione.

Questa esperienza “deve essere confortante per tutti in questo momento terribile che stiamo passando a causa del Covid – ha dichiarato il direttore alla ‘Dire’ – deve saperlo ogni donna e soprattutto devono saperlo quelle donne incinte, ora timorose di venire all’ospedale per partorire”. Tutte le strutture sanitarie bolognesi garantiscono “che tutto avvenga in maniera protetta, senza alcun tipo di contatto con i restanti pazienti”, rassicura Sandri.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, negli Usa linee sull’asfalto per distanziare i senzatetto accolti nei parcheggi
Prossimo ArticoloCome fare per ottenere l’anticipo della cassa integrazione di 1.400 euro
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.