Bologna, 19enne serve “penne al salmone avvelenate” a madre e compagno: morto l’uomo, grave la donna

0
Bologna, 19enne serve “penne al salmone avvelenate” a madre e compagno.

Bologna, 19enne serve “penne al salmone avvelenate” a madre e compagno. Ha ucciso il compagno della madre e ridotto la donna in fin di vita, il 19enne di Ceretolo di Casalecchio, nel Bolognese, che ha preparato per i due una cena avvelenata. Sono stati i vicini, allarmati dal trambusto ad allertare i carabinieri: quando i militari sono giunti sul posto, hanno trovato la donna in stato confusionale e il compagno in fin di vita sul divano.

Ha avvelenato la madre e il compagno della donna, uccidendo l’uomo e mandando lei in ospedale dove si trova tutt’ora ricoverata in gravi condizioni. Poi ai carabinieri, giunti sul posto dopo la chiamata dei vicini, ha confessato quanto aveva appena fatto. Per questo il giovane, 19 anni, è stato fermato dai militari che lo hanno portato in caserma per essere interrogato: dovrà rispondere dell’accusa di omicidio e tentato omicidio.

La chiamata ai militari è giunta nella serata di giovedì 15 aprile intorno alle 21 quando i carabinieri di Borgo Panigale, comune del Bolognese, sono intervenuti nell’appartamento di Ceretolo di Casalecchio dove il giovane di soli 19 anni, Alessandro Asoli, viveva con la mamma e il compagno della donna. È qui che hanno trovato la donna in stato confusionale e il compagno in fin di vita: entrambi sono stati avvelenati dal ragazzo che ha servito loro una cena con all’interno un composto chimico tossico. “Ci ha avvelenato, ha ucciso il mio compagno”, ha detto la mamma del 19enne ai carabinieri una volta entrati nell’appartamento. Mentre sul divano di casa vi era il corpo esanime del compagno: l’uomo è stato soccorso dal personale medico e trasportato in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dove è stato dichiarato morto intorno alle 22.30

I militari intanto si sono messi sulle tracce del 19enne che è stato trovato intorno alle 23 a casa della nonna materna, dove si era nascosto dopo la fuga, gettando il suo telefonino lungo il tragitto che aveva astutamente messo in “modalità aereo” per non essere rintracciato. Portato in caserma, è stato fermato per omicidio e tentato omicidio. Secondo una prima ipotesi sembra che il ragazzo abbia utilizzato per avvelenare i due un composto chimico acquistato online e inserito in un piatto di penne al salmone che aveva preparato per cena. Il patrigno, che ha probabilmente mangiato tutto il piatto, non è sopravvissuto, mentre la madre si sarebbe salvata per non averlo terminato.

Articolo PrecedenteJolanda morta a 8 mesi a Nocera, chiesto ergastolo per i genitori
Prossimo ArticoloChicago, ragazzino di 13 anni con le mani alzate ucciso da un agente: la polizia diffonde il video
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.