Bimbo ucciso di botte a Castel Volturno, la madre non regge al dolore: ricoverata

0
Bimbo ucciso di botte a Castel Volturno, la madre non regge al dolore.

Bimbo ucciso di botte a Castel Volturno, la madre non regge al dolore. Ha avuto un crollo emotivo, ed è stata ricoverata in ospedale, la mamma del bimbo di due anni deceduto a Castel Volturno (Caserta) per ferite riconducibili a un feroce pestaggio. La 29enne lo aveva affidato al compagno e, al ritorno dal lavoro, lo aveva trovato agonizzante. L’uomo è stato sottoposto a fermo con l’accusa di omicidio e di maltrattamenti.

È stata ricoverata in ospedale per un crollo emotivo la mamma del bambino di due anni morto due giorni fa a Castel Volturno, in provincia di Caserta, per ferite riconducibili a gravi maltrattamenti. Secondo l’accusa il piccolo era stato picchiato selvaggiamente dal compagno della madre. L’uomo, il nigeriano 26enne Omar Khalifa, è stato sottoposto a fermo dopo il decesso con l’accusa di omicidio e maltrattamenti; difeso dall’avvocato Felice Belluomo, comparirà domani, 5 febbraio, davanti al gip di Santa Maria Capua Vetere per l’udienza di convalida.

La tragedia nella casa dove la mamma del bambino, una 29enne di origine liberiana, da qualche tempo viveva insieme al piccolo e al compagno, in via Boccaccio, a Castel Volturno. Secondo quanto ricostruito quella mattina lei era uscita di casa per andare al lavoro e, come abitudine, aveva affidato il piccolo al 26enne. Al ritorno aveva trovato il bambino gravemente ferito, che respirava a stento. Lo aveva portato al Pronto Soccorso della clinica Pineta Grande di Castel Volturno ma i medici non avevano potuto fare nulla per salvarlo.

Durante le iniziali indagini la donna aveva accusato il compagno e aveva riferito di essere stata anche lei vittima di maltrattamenti in precedenza. Il fermo dei carabinieri era scattato poco dopo e l’uomo era stato condotto in carcere. Quello che è successo in quella casa resta ancora da ricostruire. Oggi il sostituto di Santa Maria Capua Vetere, Simona Faga, conferirà l’incarico per l’autopsia sul corpo del bambino. L’ipotesi degli inquirenti è che il 26enne possa avere colpito il piccolo usando, oltre alle mani, anche degli oggetti contundenti.

Articolo PrecedenteVariante sudafricana a Varese, in terapia intensiva un italiano rientrato da un viaggio di lavoro
Prossimo ArticoloClochard pestato dal branco, muore qualche giorno dopo. La Procura indaga su 5 ragazzini
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.