Bimbo morto a Modica, il padre di Evan: “Avevamo denunciato, nessuno ha mosso un dito”

0
Bimbo morto a Modica, il padre di Evan.

Bimbo morto a Modica, il padre di Evan. Il padre di Evan Giulio, il bimbo di 21 mesi morto a Modica, secondo l’accusa, a causa di percosse subite dal convivente della madre, aveva presentato nelle settimane scorse un esposto per maltrattamenti per lesioni ai danni del figlio. Dopo la morte del bambino sono stati fermati madre di Evan, Letizia Spatola, e il compagno, Salvatore Blanco.

Il padre di Evan Giulio, Stefano Lo Piccolo, aveva presentato in Liguria, dove lavora, un esposto contro ignoti per lesioni ai danni del figlio, il bimbo di un anno e nove mesi morto al pronto soccorso di Modica, dove i medici hanno notato dei lividi sul suo corpicino. La madre di Evan, Letizia Spatola, e il compagno, Salvatore Blanco, sono stati fermati con l’accusa di omicidio. Lui – questa l’ipotesi al vaglio – avrebbe colpito il piccolo Evan, lei non avrebbe fatto nulla per fermarlo. È questa l’ipotesi degli inquirenti che indagano sulla tragedia e che lunedì sera hanno posto in stato di fermo sia l’uomo che la donna, entrambi residenti in una palazzina delle case popolari di Rosolini, in provincia di Siracusa, nello stesso complesso dove tre anni fa si consumò un altro delitto, quello di Laura Pirri, 32 anni, bruciata viva dal compagno, poi condannato all’ergastolo in primo grado.

A dare l’allarme al 118 lunedì è stata Letizia Spatola, la mamma di Evan: il piccolo è stato trasportato all’ospedale di Modica in condizioni disperate e i medici hanno subito notato i lividi sul collo, sul torace e sulla testa. La scoperta ha spinto il direttore sanitario dell’ospedale Maggiore Piero Bonomo ad avvisare la polizia, di conseguenza gli agenti del commissariato di Modica, guidati dal vicequestore Corrado Empoli, hanno ricostruito quanto accaduto. La mamma non avrebbe raccontato da subito i maltrattamenti subiti dal bambino, tuttavia i poliziotti sono riusciti ad accertare le violenze inflitte al piccolo e già lunedì sera è stato fermato Salvatore Blanco, convivente della donna. Le manette sono poi scattate anche per la madre, accusata di non avere fermato la violenza del convivente sul figlio.

Secondo quanto ricostruito dal genitore, che questa mattina è stato ascoltato al Commissariato di Polizia insieme alla sua famiglia, anche nelle scorse settimane il bimbo presentava delle ferite. L’uomo ha raccontato che il piccolo aveva dei lividi in volto, vicino all’orecchio, la nonna paterna aveva visto le lesioni e le aveva documentate con delle foto. Immagini che avevano convinto il papà della presenza di qualche problema. L’autopsia che sarà disposta dalla procura di Siracusa dovrà fare chiarezza su fatti.

Articolo PrecedenteGioele Mondello è morto, trovato il corpo del figlio di Viviana Parisi: c’è la conferma ufficiale
Prossimo ArticoloFocolaio a Porto Cervo, ricoverata 20enne romana all’Istituto Spallanzani: ha polmonite da Covid
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.