Bimba rapita in Francia, confessano i tre fermati: “Madre è mandante”. Della piccola nessuna traccia

0
Bimba rapita in Francia, confessano i tre fermati.

Bimba rapita in Francia, confessano i tre fermati. I tre uomini fermati nelle scorse ore dalla polizia francese hanno confessato di esser gli autori del rapimento di Mia Montemaggi, la bambina di otto anni rapita a Les Poulières (Vosgi), al confine con la Germania. La piccola non è stata ancora ritrovata ma i sequestratori hanno raccontato alla polizia di essere stati incaricati dalla madre della bambina, Lola, che aveva avuto il divieto di avvicinarsi alla figlia.

Hanno confessato i tre uomini fermati con l’accusa di aver rapito Mia Montemaggi, la bambina di otto anni rapita a Les Poulières (Vosgi), al confine con la Germania. I sequestratori hanno confessato di essere gli autori del rapimento avvenuto quando la piccola era con la nonna e che la mandante del sequestro è Lola Montemaggi, la madre della piccola.

La piccola Mia non è stata ancora ritrovata
La notizia è stata divulgata da BFM-TV, che ha citato gli inquirenti a capo dell’indagine. Nessuna novità invece per quanto riguarda il ritrovamento della piccola Mia che ad oggi non è stata ancora trovata dalla polizia: secondo gli inquirenti è probabile che la bambina sia con la madre. Alla donna era stato vietato dal tribunale di restare sola con la piccola a causa dei suoi precedenti di violenza: inoltre in passato aveva più volte evidenziato la volontà di voler sparire con la figlia e far perdere le proprie tracce.

I tre rapitori vicini a gruppi di estrema destra
I tre uomini erano stati fermati nelle scorse ore: si tratta di criminali noti alla polizia e già schedati poiché vicini all’estrema destra e ai movimenti “survivalisti” o prepper, gruppi che si tengono pronti a eventi catastrofici e possibili emergenze sanitarie o sociali preparandosi all’emergenza con formazioni mediche, sanitarie o di sopravvivenza. Sempre secondo quanto riportato da BFM, apparterrebbero a un gruppo che ha fra i suoi obiettivi di “far cadere la repubblica”.

Il ministero della Giustizia aveva chiesto di non diffondere le foto di Mia
“Con decisione dell’ufficio del pubblico ministero di Epinal, l’allerta di rapimento è terminata – si legge sul profilo Twitter ufficiale del ministero della Giustizia – la bambina non è stata trovata. Ma le sue foto non dovrebbero più essere rilasciate. Le indagini continuano. Grazie a tutti per il vostro aiuto”. Così gli inquirenti hanno revocato l’allarme per rapimento diramato a poche ore dalla sparizione della piccola Mia, sparizione che aveva suscitato da subito attenzione da parte della stampa europea.

Articolo PrecedenteSanità sospesa per 35 milioni di italiani durante il Covid: visite e servizi cancellati o rimandati 
Prossimo ArticoloJolanda morta a 8 mesi a Nocera, chiesto ergastolo per i genitori
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.