Bimba di 9 anni muore per complicazioni del Coronavirus in Florida. La Florida piange la sua vittima più giovane di Coronavirus: Kimora ‘Kimmie’ Lynum è morta a soli 9 anni per complicazioni legate all’infezione da Sars-CoV-2, nonostante fosse in perfetta salute. Era stata portata in ospedale dopo aver manifestato febbre alta, ma le sue condizioni si sono aggravate dopo le dimissioni, fino al decesso.

Non accenna a rallentare la pandemia di Coronavirus negli Stati Uniti, primo paese al mondo per numero di contagi, arrivati a quota 4.217.126. Salgono anche i decessi: ne sono 149.000. Tra di loro ha fatto notizia negli ultimi giorni quello di Kimora ‘Kimmie’ Lynum, la più giovane vittima in Florida, tra gli stati più colpiti dall’emergenza, morta lo scorso 17 luglio a soli 9 anni per complicazioni legate all’infezione da Sars-CoV-2, nonostante fosse in perfetta salute, come hanno sottolineato alla stampa locale i suoi parenti. Come riferisce la Cnn, che ha sentito il cugino Dejeon Cain, la piccola era stata portata in ospedale dopo aver manifestato febbre alta. Dimessa dal pronto soccorso, è morta dopo poco.

Non è chiaro dove e come Kimora sia stata contagiata, dal momento che la sua famiglia ha dichiarato che la bambina era rimasta a casa per tutta l’estate, non era più andata a scuola né aveva frequentato centri estivi. Cosa che è stata anche confermata anche dai funzionari del dipartimento sanitario locale che hanno anche affermato che Lynum non era stata in stretto contatto con nessuno che avesse il Coronavirus. Dopo il suo decesso, anche la mamma è stata sottoposta a tampone, ma attende ancora l’esito dei risultati. Una tragedia per la famiglia, che solo il mese scorso aveva dovuto piangere anche la morte del papà di Kimmie, il quale, come riporta la stampa locale, è stato assassinato. “Abbiamo appena seppellito il padre, ora dovremo farlo anche con lei”, ha dichiarato Cain a My CBS 4. In suo onore un centinaio di persone si sono radunate giovedì scorso a Gainesville, munite di mascherina, per far volare in cielo palloncini bianchi in ricordo della piccola.

In tutta la Florida si contano 414.511 casi di Coronavirus. Lo stato è ora al secondo posto per numero di contagi, dietro solo alla California. “Il governatore Ron DeSantis deve essere onesto con le persone. Perché così facendo mette tutti a rischio, e non possiamo usare i nostri figli come pedine e lasciarli morire”, ha aggiunto il cugino di Kimora, che ha continuato: “Kimmie era un’anima meravigliosa e potremo piangere altre vite innocenti se non ci saranno più controlli”. Con la piccola Kimora sono cinque i minori deceduti in Florida a causa di Covid-19, compresi due bambini di 11 anni, un 16enne e un 17enne della contea di Pasco. Al 17 luglio 23.170 minori segnalati sono risultati positivi.