Bimba di 3 anni uccisa a coltellate e buttata nell’immondizia, fermata la madre

0
Bimba di 3 anni uccisa a coltellate e buttata nell’immondizia, fermata la madre.

Bimba di 3 anni uccisa a coltellate e buttata nell’immondizia, fermata la madre. Una brutta storia successa in Michigan, America. Venerdì notte una bambina di tre anni è stata trovata senza vita all’interno di un sacchetto della spazzatura. È stata brutalmente accoltellata. Al momento l’unica indagata sembra essere la 22enne Justine Johnson, madre della bambina. Durante l’interrogatorio ha dichiarato di essere innocente.

Il corpo senza vita di una bambina di 3 anni è stato ritrovato in un sacchetto della spazzatura, in Michigan. La madre 22enne, Justine Johnson, è accusata di omicidio e abuso su minori. La donna si è dichiarata innocente.

Accoltellata e buttata nella spazzatura
È successo venerdì scorso. Il corpicino di Sutton Mosser, tre anni, è stato ritrovato nel sacchetto della spazzatura a casa sua in Michigan. A dare l’allarme è stato lo zio della piccola, che ha contattato gli agenti della Polizia dopo aver visto una scena del tutto insolita: un piedino sporgeva dalla busta della spazzatura. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, hanno trovato un’altra tragica sorpresa: la bambina era stata macabramente assassinata con diversi colpi di arma da taglio. Le indagini al momento vedono come unica indagata la madre di Sutton, la 22enne Justine Johnson, accusata di omicidio e abuso su minori.

L’indagata a chi chiedesse della figlia: “Fatti gli affari tuoi”
Il corpo della bambina è stato ritrovato dopo la telefonata al 911 da parte del fratello dell’indagata. La donna non era in casa quando la Polizia si è presentata alla porta per interrogarla. Dopo circa quattro ore, è stata fermata mentre camminava con aria assente e solitaria sui binari della stazione. Durante l’interrogatorio la Johnson, oltre a essersi dichiarata non colpevole, avrebbe riferito di non voler parlare della figlia. Proprio il giorno prima che iniziasse questa brutta storia, il fratello di Justine, le aveva chiesto dove fosse la nipote, ma la donna aveva risposto: “Fatti gli affari tuoi”.

La comunità in Michigan: “Siamo scioccati”
Il giudice della contea di Iosco, in Michigan, analizzando per primo il caso, ha affermato che la bambina è stata uccisa con diverse coltellate. L’udienza, durante cui la Johnson verrà giudicata per omicidio e abuso su minori, si terrà il prossimo 29 settembre. Al momento la donna si è dichiarata innocente ed è detenuta in carcere, senza cauzione. La madre dell’indagata, Alisa Johnson, sembra essere l’unica a credere alla figlia: “Justine amava Sutton con tutto il cuore. Non avrebbe mai permesso a nessuno di farle del male”. La cittadinanza è sconvolta dall’accaduto. Una storia triste ed incredibile in un posto tranquillo dove questo tipo di vicende sono sconosciute. “Siamo scioccati – ha detto un commerciante di Iosco – è un fatto insolito per una comunità come la nostra che è sempre stata molto unita”.

Articolo PrecedenteStrage al pigiama party, per l’omicidio dei 3 bimbi e della mamma arrestato il fidanzato della donna
Prossimo ArticoloPadova, abusava della figlia di 10 anni e della sua amichetta: le mamme sapevano tutto
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.