Allie Birchall, bimba inglese di 2 anni, è morta dopo aver contratto una infezione da Escherichia Coli dopo essere stata in vacanza con la famiglia in resort in Turchia. Dopo essere tornata a casa ha avvertito crampi allo stomaco e diarrea, poi il peggioramento e il decesso. Sul caso indaga Dipartimento di salute e assistenza sociale nel Regno Unito: “Vogliamo la verità. Quel resort era disgustoso”.

Quella che doveva essere una tranquilla vacanza si è trasformata in tragedia per una famiglia inglese. La piccola Allie Birchall, infatti, è morta a soli 2 anni dopo aver contratto un’infezione da Escherichia Coli in un albergo a 4 stelle in Turchia, dove si trovava con i genitori. La bimba era ospite del Crystal Sunset Luxury Resort and Spa, a est della città di Antayla quando ha avvertito i primi malesseri. Poi, dopo essere tornata a casa, in Inghilterra, ulteriori complicazioni ne hanno provocato il decesso, verificatosi lo scorso 3 agosto, a sole 3 settimane dal suo terzo compleanno. Tutto è cominciato quando la bimba, così come il resto della famiglia, ha cominciato a soffrire di crampi allo stomaco e diarrea non appena arrivati nella struttura ricettiva, come ricorda al Daily Mail la mamma, Katie Dawson.

La famiglia era arrivata in Turchia il 12 luglio e subito avevano capito che c’era qualcosa che non andava in quel resort: “Avevamo notato feci nell’acqua della piscina, avevamo chiesto insieme ad altri clienti che venisse ripulita ma non lo hanno mai fatto adeguatamente, e anche il cibo non era mai riscaldato bene. Spesso ci veniva servito freddo e non era quasi mai coperto. Per cui era frequente vedere i piatti circondati da uccelli e altri insetti. Era tutto disgustoso”, ha sottolineato la donna, distrutta dal dolore per la perdita della figlia. La piccola, una volta tornata a casa, ad Atherton, Regno Unito, ha iniziato a soffrire di crampi allo stomaco, diarrea, perdita di appetito e letargia. Il 30 luglio è stata trasferita al pronto soccorso del Royal Bolton Hospital dove analisi approfondite hanno confermato che aveva contratto l’Escherichia Coli, che è peggiorata, portando la piccola a sviluppare una Sindrome emolitico-uremica che, colpendo i vasi sanguini e distruggendo le piastrine, le è risultata fatale.

Dopo 5 giorni, il 3 agosto, nonostante i medici abbiano tentato il tutto per tutto pur di salvarla, Allie è morta. “Vogliamo condividere la sua storia – ha detto ancora la mamma, Katie – affinché si conoscano i sintomi di questa infezione. Continuo a pensare che se mi fossi resa conto della situazione avrei potuto portare mia figlia prima in ospedale e magari lei sarebbe sopravvissuta. Non riesco ancora a credere che se ne sia andata, era così felice. Per questo vogliamo sapere perché è morta e soprattutto cosa ha causato la sua malattia, se si sarebbe potuto fare qualcosa per prevenirla”. Sotto accusa, dunque, il resort che ha ospitato la famiglia durante la loro vacanza in Turchia. Per far luce sul caso sta indagando anche la Public Health England, agenzia esecutiva del Dipartimento di salute e assistenza sociale nel Regno Unito. Dal canto suo, l’albergo in questione non ha ancora commentato la notizia ai giornali inglesi.