Alla base dell’efferato gesto dell’uomo di 67 anni ci sarebbe l’ennesima lite in casa con la moglie, una donna di 58 anni. I due coniugi sono stati immediatamente soccorsi dal personale del 118 allertato dalla polizia e trasportati in codice rosso in ospedale. Entrambi sono in condizioni gravissime.

Dramma in casa  a Biella, in Piemonte, dove un uomo ha colpito la moglie in testa con un ferro da stiro ferendola gravemente prima di tentare il suicidio accoltellandosi alla gola. La follia nella mattinata di, mercoledì 5 febbraio, all’interno di un appartamento a pochi passi dalla Questura. L’allarme è scattato intorno alle 7.30 quando un vicino ha chiamato la centrale operativa della Polizia avvertendo di una donna sanguinante. Una scena drammatica quella che si è presentata davanti ai primi agenti e soccorritori che sono intervenuti sul posto. La donna era ormai svenuta a terra in una pozza di sangue davanti alla porta di casa del vicino con il cranio fracassato. All’interno dell’abitazione l’uomo sanguinante con ferite altrettanto gravi.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, infatti, dopo essere stata colpita in casa dal marito, la donna è riuscita a trascinarsi fino all’alloggio del vicino a cui ha chiesto aiuto prima di cadere a terra esanime. Nel frattempo l’uomo ha tentato il suicido con un coltello da cucina. Alla base dell’efferato gesto dell’uomo di 67 anni ci sarebbe l’ennesima lite in casa con la moglie, una donna di 58 anni. I due coniugi sono stati immediatamente soccorsi dal personale del 118 allertato dalla polizia e trasportati in codice rosso in spedale. Entrambi sono ora ricoverati in condizioni gravissime.

Il sessantasettenne si trova nell’ospedale di Biella con ferite da arma da taglio al collo e a una gamba all’altezza dell’arteria femorale. Lei invece stata trasferita d’urgenza al Centro Traumatologico Ortopedico di Torino. Sull’esatta ricostruzione dell’aggressione sono in corso le indagini della polizia.  Sul luogo dell’accaduto è accorsa anche la polizia scientifica per i rilievi del caso.