Beve alcol a stomaco vuoto e si sente male, Alice muore a 27 anni. È la terribile storia di una 27enne britannica, Alice Burton Bradford, deceduta improvvisamente in casa sua a Brighton senza riuscire nemmeno a raggiungere l’ospedale. Aveva bevuto un drink alcolico preparato in casa e consumato nel giardino a stomaco vuoto. Secondo i medici è stata vittima di una chetoacidosi alcolica, una complicanza metabolica dell’assunzione di alcol e del digiuno prolungato.

Un semplice drink alcolico preparato in casa e consumato nel giardino a stomaco vuoto, è bastato questo per scatenare nel suo fisico un violenta reazione che ha portato poi alla sua morte. È la terribile storia di una 27enne britannica, Alice Burton Bradford, deceduta improvvisamente in casa sua a Brighton senza riuscire nemmeno a raggiungere l’ospedale. Una morte improvvisa e ancora più assurda perché, come ricordano amici e parenti, Alice non era una alcolizzata ed anzi era una fanatica del fitness, che amava andare in bicicletta e correre e all’apparenza in perfetta salute.

Proprio la sua attenzione alla linea e al fisico però potrebbe averla tradita. Secondo i medici è stata vittima di una chetoacidosi alcolica, una complicanza metabolica dell’assunzione di alcol e del digiuno prolungato. Si tratta di una condizioni che porta ad accusare sintomi passeggeri come  nausea, vomito e dolore addominale ma anche iperglicemia che senza trattamento adeguato e in tempo può condurre al decesso.

“È stato assolutamente uno shock orribile. Nessuno se lo aspettava affatto. Solo tre settimane prima di morire aveva partecipato a una gara in bici” ha raccontato un’amica al Daily Mail, sottolineando: “Non avevo mai sentito parlare della chetoacidosi alcolica fino alla sua morte. Non siamo sicuri di quanto abbia bevuto quel fine settimana, ma non era alcolizzata. Non aveva mangiato abbastanza e questo le aveva innescato un acido nello stomaco ma è stato tutto così improvviso. non è nemmeno potuta andare in ospedale, era uscita nel suo giardino ed è morta lì”. “Crediamo fermamente che ci sia bisogno di molte più informazioni sui pericoli del bere quando non hai mangiato correttamente” hanno spiegato amici e parenti.