Ben cade nel lago e viene ucciso da un batterio mangiacarne. Il padre: “Acqua sporca da 40 anni”

0
Ben cade nel lago e viene ucciso da un batterio mangiacarne.

Ben cade nel lago e viene ucciso da un batterio mangiacarne. Il padre. Ben Smith-Crallan, 37enne inglese, è morto dopo aver contratto la ‘fascite necrotizzante’ – a volte indicata come la “malattia carnivora” – a seguito di una caduta nel lago di Southport, vicino Liverpool. A distanza di tre anni, il padre lamenta di non aver ancora ottenuto giustizia: “Questa tragedia non sarebbe avvenuta se ci fossero state delle recinzioni”.

Un uomo è morto dopo aver sviluppato una rara infezione batterica a seguito di un incidente in un lago. Ben Smith-Crallan, 37enne inglese, ha sviluppato la cosiddetta ‘fascite necrotizzante’ – a volte indicata come la “malattia carnivora” – dopo essere caduto nelle acque dei giardini botanici di Southport, nel Merseyside. L’infezione gli ha provocato una vescica sulla gamba che inizialmente ha scambiato per gotta. Ma la situazione è rapidamente peggiorata fino al ricovero di Ben in ospedale dove i medici si sono visti costretti ad indurgli il coma. Il 37enne ha dovuto subire l’amputazione della gamba prima di arrendersi definitivamente all’infezione nel giugno 2018.

La denuncia del padre
A tre anni dalla tragedia, il padre, Peter Smith-Crallan, ha lanciato un appello per la costruzione di ringhiere e fontane di aerazione intorno al lago. “Quello che è successo a Ben, non voglio che accada a nessun’altra famiglia” ha detto a Liverpool Echo. “Devono mettere delle recinzioni intorno al lago e prelevare regolarmente campioni d’acqua. L’acqua lì dentro è così cattiva che annegare lì è davvero l’ultima delle tue preoccupazioni. Quel lago non è stato toccato negli ultimi 40 anni.

Il gruppo dedicato a Ben
Il signor Smith-Crallan ha ammesso di non aver mai pensato che la situazione fosse così grave quando ha portato suo figlio all’ambulatorio di Roe Lane GP a Southport per la sua vescica: L’ho lasciato lì e ho detto che sarei venuto a prenderlo subito. Ma quando sono tornato, era sdraiato in un letto d’ospedale con 15 tubi attaccati”. Il padre di Ben sta esortando quante più persone possibile a sostenere la campagna Make A Change For Ben (Fai un cambiamento per Ben) che si pone come obiettivo la bonifica del lago e misure di sicurezza come fontane di aerazione dell’acqua installate. Il gruppo è stato creato dal migliore amico di Ben, David Rawsthorne, e ha già oltre 4mila seguaci su Facebook, tra cui la leggenda del Liverpool FC Alan Hansen e la DJ di Radio 1 Adele Roberts.

 

Articolo PrecedenteLEVISSIMA CELEBRA I MINIONS DI ILLUMINATION
Prossimo ArticoloOmicidio Chiara Ugolini: appassionato di moto e fan del Duce, chi è Emanuele Impellizzeri
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.