Avrebbe costretto i dipendenti a restituire parte dello stipendio: architetto ai domiciliari

0
Avrebbe costretto i suoi dipendenti a restituire buona parte della busta paga

Avrebbe costretto i suoi dipendenti a restituire buona parte della busta paga: con l’accusa di estorsione e autoriciclaggio, un architetto di 53 anni è stato posto agli arresti domiciliari. In seguito alle indagini, gli sono stati sequestrati circa 170mila euro, proventi secondo gli inquirenti delle estorsioni iniziate nel 2011.

Avrebbe costretto i dipendenti a restituire in contanti una parte del loro stipendio. Per questo motivo l’amministratore pro tempore di una società di Santa Caterina Villarmosa è stato costretto agli arresti domiciliari secondo quanto disposto dal gip del tribunale di Caltanissetta con l’accusa di estorsione. Una storia di estrema gravità se confermata in seguito alle indagini condotte dalle forze dell’ordine, L’architetto dovrà rispondere anche di autoriciclaggio. Secondo le forze dell’ordine, avrebbe messo in piedi un sistema per costituire fondi in nero derivati dagli stipendi restituiti dai dipendenti. I lavoratori, sempre secondo l’indagine, erano vittime di vessazioni e sudditanza psicologica. Il denaro estorto sarebbe stato reinvestito per “esigenze dettate dall’esercizio dell’attività di impresa”.

L’architetto di 53 anni è stato posto agli arresti domiciliari e a lui sono stati sequestrati circa 173mila euro, considerati l’equivalente delle somme ottenute attraverso il presunto  sistema di estorsione ai danni dei dipendenti. Anche le società riconducibili all’indagato sarebbero state perquisite sul territorio di Palermo e a Mede, in provincia di Pavia.

L’uomo accumulava le somme di denaro restituite dal personale dal 2011 per poi reimpiegarlo in operazioni riguardanti la gestione dell’azienda. Secondo le Fiamme Gialle, l’uomo avrebbe ottenuto parte della busta paga indietro dietro minaccia di licenziamento nei confronti dei suoi dipendenti. La paura di perdere il lavoro aveva portato i lavoratori ad accettare il terribile compromesso. Dieci anni di estorsioni, secondo le indagini, che sono finiti con il sequestro di più di 170mila euro. Il 53enne ora dovrà rispondere di estorsione e autoriciclaggio. L’uomo avrebbe richiesto ai suoi dipendenti una buona parte della busta paga percepita in contanti.

Articolo PrecedenteBreno, positivo al Covid spara con un fucile ai vicini: si erano rifiutati di invitarlo alla festa
Prossimo ArticoloBimba rifiutata dall’asilo, la mamma: “Discriminata perché cieca, scuola non vuole troppi disabili”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.