Il fatto avvenuto nei pressi del “bivio della lupara”. Sul posto, insieme ai vigili del fuoco di Cerignola, anche carabinieri e polizia che dovranno risalire all’identità della vittima per poi ricostruire l’accaduto.

Macabro ritrovamento, questa mattina, lungo la Provinciale 66, nella località rurale “bivio della Lupara”, alla periferia di Cerignola, in provincia di Foggia. Il corpo carbonizzato di una persona (pare una donna) è stato ritrovato intorno alle 10.30, all’interno di un’auto in fiamme a breve distanza dal cosiddetto ‘bivio della lupara’ (in direzione Manfredonia). A scoprire il cadavere sono stati i vigili del fuoco intervenuti per spegnere l’incendio. Sul posto sfanno operando i carabinieri

L’auto è una Golf Volkswagen. Gli inquirenti hanno avuto non poche difficoltà a risalire al modello perché nel rogo il mezzo è andato completamente distrutto. Il proprietario dell’auto sarebbe uomo incensurato di Trinitapoli che era nella sua abitazione al momento del rogo. Si dovranno attendere gli esiti degli accertamenti su quel che resta del corpo, ovvero qualche frammento di ossa. Finora i Carabinieri non escludono alcuna pista: meno battuta quella legata a un possibile omicidio, mentre sembra prendere forma quella di un possibile suicidio o di un incidente stradale.