Arrivano i Gruppi Facebook a pagamento, fino a 29,99$ mensili per partecipare

0

Facebook ha annunciato una grossa novità per i Gruppi, che potranno essere a pagamento sotto scelta degli amministratori. I prezzi saranno fino a 29,99 dollari al mese

Facebook permetterà presto agli amministratori dei gruppi di chiedere un abbonamento a pagamento per l’accesso al gruppo stesso. I prezzi saranno da 4,99 a 29,99 dollari mensili, con l’annuncio ufficiale della novità che è stato divulgato dalla compagnia di Zuckerberg per mezzo di un post sul blog ufficiale. I gruppi appartenenti alle categorie genitorialità, cucina, pulizia della casa e altri saranno i primi a ricevere la feature all’interno di un test iniziale estremamente mirato.

fbgruppipag 600

Ad oggi pare che i gruppi gratuiti continueranno a rimanere con le regole attuali, ma riceveranno presto l’opzione di abilitare l’accesso a pagamento a sottogruppi “premium” che nasceranno ad-hoc. Ad esempio la blogger Sarah Mueller di Declutter My Home avvierà il gruppo premium Organize My Home ad un prezzo di 14,99 dollari, mentre Grown and Flown Parents lancerà il sotto-gruppo College Admissions i cui partecipanti dovranno sborsare 29,99 dollari per accedere.

In passato i Gruppi Facebook sono sempre stati gratuiti e, probabilmente, nella stragrande maggioranza dei casi lo rimarranno. I gruppi a pagamento naturalmente dovranno offrire un valore aggiunto, oltre ad una sensazione di esclusività maggiore che li rendono “speciali” in relazione alle proposte gratuite. Il muro del pagamento mensile dovrebbe lasciar fuori gli utenti disinteressati, migliorando quindi la qualità dell’esperienza per i partecipanti.

Facebook scrive sul post che la nuova feature è pensata per ripagare gli sforzi degli amministratori che dedicano grande impegno e dedizione nella crescita delle community per i loro servizi. In un ipotetico e ideale circolo virtuoso gli amministratori possono guadagnare soldi e investirli per offrire contenuti di qualità più elevata per il gruppo, come ad esempio più post, video o incontri ed eventi sia online, che offline.

Al momento i gruppi a pagamento rientrano all’interno di un esperimento su mobile, con Facebook che non produce alcun guadagno. Diversamente, come regola di App Store e Google Play Store, una parte del guadagno spetta ad Apple e Google. Facebook potrebbe però presto ricevere una fetta: con i Gruppi Zuckerberg non ha ancora alcun guadagno diretto, mentre gran parte degli introiti del social network provengono dalle pubblicità visualizzate dagli utenti sulla News Feed.

Articolo PrecedenteGli italiani che credono alle favole e il governo più debole di sempre
Prossimo ArticoloWhatsApp continua a lavorare sugli stickers ma sono in arrivo anche le ”reazioni”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.