Arrestato Steve Bannon, ideologo di Trump. Stephen Bannon, ex consigliere del presidente Usa, Donald Trump, è stato arrestato. La notizia viene riportata dai media americani, che spiegano che Bannon è accusato di frode dalle autorità di New York per essersi appropriato di centinaia di migliaia di dollari nell’ambito della campagna online di raccolta fondi ‘We build the wall’.

Stephen Bannon è stato arrestato: a riportarlo sono i media statunitensi. Bannon è stato arrestato in seguito all’accusa di frode. Bannon, ex stratega del presidente Usa Donald Trump, è accusato di frode dalle autorità di New York. L’accusa riguarda anche altre tre persone, nell’ambito della campagna online di raccolta fondi ‘We build the wall’. L’emittente Nbc spiega che l’ex ideologo di Trump è stato incriminato per essersi appropriato di centinaia di migliaia di dollari raccolti attraverso questa campagna, che aveva l’obiettivo di costruire un muro al confine tra Stati Uniti e Messico.

Le accuse nei confronti di Bannon
Le autorità di New York denunciano: “Hanno frodato centinaia di migliaia di finanziatori capitalizzando sul loro interesse a finanziare la costruzione del muro al confine e sotto la falsa pretesa che i fondi sarebbero stati spesi per la costruzione”. Le persone accusate “non solo hanno mentito ai finanziatori”, ma li “hanno truffati nascondendo” il modo in cui siano realmente stati utilizzati i fondi. Molti di questi soldi, infatti, sarebbero stati utilizzati per finanziare lo stile di vita di alcuni di loro. Bannon, si spiega ancora, avrebbe ricevuto un milione di dollari, di cui una parte utilizzata a fini personali.  “Il caso – spiega l’ispettore incaricato Philip Bartlett – dovrebbe servire come avvertimento per tutti gli altri truffatori: nessuno è al di sopra della legge, nemmeno un veterano di guerra disabile o uno stratega politico miliardario”.

Koffage e la raccolta fondi ‘We build the wall’

La raccolta fondi ‘We build the wall’ è stata lanciata da Brian Koffage, 37 anni, noto negli Stati Uniti come veterano di guerra. Si tratta di un ex pilota dell’Air Force: nel 2004 ha perso le due gambe e un braccio dopo essere stato colpito da un mortaio in Iraq. Proprio lui aveva lanciato pubblicamente la raccolta fondi per il muro anti-migranti che ha poi portato all’arresto di Bannon per frode. Anche Koffage, secondo i giudici, si è appropriato di una parte dei fondi per spese personali e per condurre “uno stile di vita lussuoso”. Koffage aveva assicurato che il suo impegno sarebbe stato gratuito, destinando tutti i fondi alla costruzione del muro.

Chi è Steve Bannon
Bannon, 67 anni, è un giornalista e un politologo ed è stato stratega di Trump dal 20 gennaio al 18 agosto 2017, dopo l’elezione del presidente Usa. Bannon è uno degli esponenti più noti di quella che viene definita alt-right e viene considerato tutt’ora l’ideologo della politica di Trump. È stato, inoltre, vicepresidente di Cambridge Analytica e ha fondato The Movement. È stato direttore esecutivo di Breibart News, sito considerato di estrema destra. Bannon ha espressamente sostenuto molti movimenti e partiti europei considerati populisti e sovranisti. In Italia, in particolare, non ha negato le sue simpatie per la Lega e Fratelli d’Italia.