Antonella Sicomero, la verità sulla morte della bimba nella password del cellulare

0
Antonella Sicomero, la verità sulla morte della bimba nella password del cellulare.

Antonella Sicomero, la verità sulla morte della bimba nella password del cellulare. La chiave del mondo segreto di Antonella Sicomero, la bimba deceduta per asfissia da strangolamento in casa sua, a Palermo, è nella password del cellulare. Ai tecnici incaricati dalla procura è affidato il compito di decrittare il codice per poter accedere al telefono della bimba. Sarà così possibile accertare se e chi, abbia incoraggiato la piccola a tentare la folla prova dell’autostrangolamento.

La chiave del mondo segreto di Antonella Sicomero, la bimba deceduta per asfissiada strangolamento in casa sua, a Palermo, è in un password. Un codice, numeri e lettere. Forse, la data di nascita di un cantante famoso o il nome dell’animale preferito. Tocca ai tecnici che hanno nelle mani il cellulare della piccola, ora decrittare il codice ed  entrare nel telefonino che la bimba usava per postare video, seguire le star, partecipare a contest e sfide social, come si ipotizza stesse facendo quando si è rifugiata nel bagno per strangolarsi con la cinta dell’accappatoio. Una prova di resistenza, la blackout challenge, come ha suggerito la sorellina quando i genitori hanno scoperto Antonella priva di sensi, nel bagno di casa. Inutili i soccorsi, il danno provocato dall’asfissia era così grave che dopo poche ore Angelo Sicomero e sua moglie hanno generosamente deciso di dare il consenso alla donazione degli organi.

Il cellulare è stato recuperato sulla mensola del bagno di casa, dove la stessa Antonella, che lo aveva ricevuto in regalo dai suoi da poco, lo aveva appoggiato. Lo scopo dell’esame sul cellulare è stabilire se qualcuno abbia incoraggiato la piccola a sottoporsi a quella prova. Chi è stato? In che modalità? Domande a cui sarà possibile rispondere dopo l’analisi del dispositivo. L’autopsia disposta dalla Procura ed effettuata al Policlinico, intanto, ha accertato – come ipotizzato da primo momento – che la morte della bambina è avvenuta per asfissia. L’inchiesta è al momento contro ignoti, per istigazione al suicidio.

La morte di Antonella ha sconvolto profondamente la comunità di Palermo. Ieri, in via Schiavuzzo, i residenti hanno lanciato in cielo una manciata di palloncini per ricordare la piccola, il cui volto è apparso stampato su striscioni e t-shirt indossate dai bambini. “Siamo stravolti dal dolore – hanno detto gli amici di famiglia – Antonella era una bambina meravigliosa, sempre solare e sorridente”.

Articolo PrecedenteIntervista esclusiva a: S17NE – SIMONE ETERE – a solo 23 anni ma è già un campione a 360°
Prossimo ArticoloSicilia, la festa in zona rossa prima della morte della 17enne Roberta Siragusa
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.