Amber Heard. Nel corso di una memoria scritta consegnata all’Alta Corte di Londra, accusa l’ex marito Johnny Depp di avere più volte minacciato di ucciderla. “L’abuso fisico includeva pugni, schiaffi, calci, colpi alla testa e soffocamento. Mi tirava i capelli spingendomi a terra e mi lanciava contro degli oggetti, in particolare vetri di bottiglie”, racconta minuziosamente l’attrice.

La causa per diffamazione intentata da Johnny Depp al tabloid The Sun che lo aveva definito “uno che picchiava la moglie” aggiunge un ulteriore tassello alla battaglia legale che ha visto contrapposti in tribunale il divo della saga “Pirati dei Caraibi” e l’ex moglie Amber Heard. Nell’ambito del procedimento, l’attrice ha consegnato all’Alta Corte di Londra una dichiarazione scritta nella quale conferma i presunti abusi attribuiti all’ex marito e rincara la dose, asserendo che Depp avrebbe più volte minacciato di ucciderla. Accuse il cui numero cresce giorno dopo giorno e che, anche in considerazione delle foto private poi divulgate dalla stampa locale, stanno mettendo a serio rischio la reputazione di entrambi i personaggi coinvolti.

“Johnny Depp ha più volte minacciato di uccidermi”
“Alcuni incidenti sono stati così gravi che ho temuto di essere uccisa intenzionalmente o solo perché, avendo perso il controllo, si era spinto troppo oltre. Ha esplicitamente minacciato di uccidermi molte volte, soprattutto alla fine della nostra relazione”, sono le dichiarazioni che la stampa britannica attribuisce all’attrice. Heard avrebbe raccontato che l’ex marito sarebbe stato ossessionato dal suo aspetto fisico, tanto da rivolgerle accuse sessiste per il solo fatto di indossare determinati abiti. “L’abuso fisico –si legge ancora nelle dichiarazioni attribuite all’attrice – includeva pugni, schiaffi, calci, colpi alla testa e soffocamento. Mi tirava i capelli spingendomi a terra e mi lanciava contro degli oggetti, in particolare vetri di bottiglie”. Dopo questi episodi, secondo l’ex moglie di Depp, l’attore si scusava, attribuendo le sue azioni a un alter ego definito “il mostro”.

Le ex di Johnny Depp lo difendono: da Vanessa Paradis a Winona Rider

Il pool difensivo del divo ha convocato in tribunale alcune delle ex compagne avute da Depp. Due di esse, l’ex moglie Vanessa Paradis e l’ex fidanzata Winona Rider, hanno riferito di non essere mai state picchiate dall’attore. Heard, invece, si è difesa calle accuse dei legali a proposito di un presunto accordo prematrimoniale, dichiarando: “Non ero interessata ai soldi di Johnny, non lo sono mai stata”.