Alberta Paola morta a Ferrara, il figlio si autoaccusa dell’omicidio: “Soffocata con un cuscino”

0
Ferrara, soffocata con un cuscino a letto.

Alberta Paola morta a Ferrara, il figlio si autoaccusa dell’omicidio. Sarebbe morta per asfissia Alberta Paola Sturaro, la donna di 75 anni trovata senza vita in via Ghiara a Ferrara lunedì scorso. È quanto emerge dai primi risultati dell’autopsia che confermerebbero la versione del figlio della vittima, Stefano Franzolin, 48 anni, che si è autoaccusato prima sul luogo del delitto e poi durante l’interrogatorio con gli inquirenti dell’omicidio.

Sarebbe morta per asfissia Alberta Paola Sturaro, la donna di 75 anni trovata senza vita in via Ghiara a Ferrara lunedì scorso. È quanto emerge dai primi risultati dell’autopsia, che confermano quanto raccontato dal figlio della vittima Stefano Franzolin, 48 anni, che si è autoaccusato prima sul luogo del delitto e poi durante l’interrogatorio con gli inquirenti dell’omicidio. Come riporta il quotidiano La Nuova Ferrara, a indicare la causa del decesso sarebbe una serie di segnali inconfondibili prima dall’esame esterno poi da quello interno.

I due medici legali nominati ieri mattina dalla pm Ombretta Volta avranno comunque dieci giorni a disposizione, minimo ma prorogabili, per dare il risultato ufficiale, per il quale dunque non resta che attendere. L’indagato per omicidio, Stefano Franzolin, è intanto ricoverato in psichiatria al Sant’Anna. L’uomo ha riferito più volte di aver soffocato la madre con un cuscino, ma non sono mancati i dubbi degli inquirenti su questa versione, che portavano a pensare che la donna potesse anche essere morta per cause naturali o per un arresto cardiaco dovuto al litigio scoppiato tra madre e figlio.

L’allarme era scattato lunedì scorso quando è stato chiesto l’intervento del 112 da parte uno psichiatra che ha raccontato di aver ricevuto un messaggio da uno sconosciuto che diceva che una donna era morta e che a ucciderla era stato il figlio. I militari insieme con i soccorritori del 118 sono giunti immediatamente nell’appartamento di via Ghiara, a Ferrara, indicato nel messaggio come luogo in cui poter trovare il corpo della donna. Ed effettivamente quando le forze dell’ordine hanno raggiunto l’indirizzo hanno trovato un uomo di circa 48 anni barricato in casa. Quest’ultimo ha più volte minacciato di uccidersi e, solo grazie all’intervento di un avvocato è stato riportato alla calma. Una volta entrati in casa i soccorritori hanno trovato il cadavere dell’anziana madre distesa su un letto e senza vita.

Articolo PrecedenteIncidente stradale in A20, militare 22enne travolto e ucciso mentre prestava soccorso
Prossimo ArticoloSARDEGNA ULTIMA PER I VACCINI? IL PRESIDENTE SOLINAS: “ASSOLUTA MISTIFICAZIONE”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.