Ai Quartieri Spagnoli festa in strada per lo spritz con decine di giovani assembrati

0
Ai Quartieri Spagnoli festa in strada per lo spritz con decine di giovani assembrati.

Ai Quartieri Spagnoli festa in strada per lo spritz con decine di giovani assembrati. Folla, brindisi e assembramenti in strada ai Quartieri Spagnoli e feste in casa con decine di giovani senza mascherina e senza distanza di sicurezza nonostante le norme anti-Covid. Lo denuncia il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che ha inviato i video alla Questura di Napoli per i dovuti approfondimenti.

Folla, brindisi e assembramenti in strada ai Quartieri Spagnoli e feste in casa con decine di giovani. Succede anche questo a Napoli nonostante le norme anti-Covid. A segnalare la presenza di dozzine di ragazzi “riuniti senza mascherina e senza distanza di sicurezza nelle aree della movida di Napoli”, è Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, che ha pubblicato sul suo profilo Facebook due video che riprendono un raduno con decine di giovani in una strada dei Quartieri Spagnoli e una festa privata con molti giovani e giovanissimi. “Comportamenti sciagurati – commenta l’esponente ambientalista – Si dovranno verificare le eventuali responsabilità dei locali coinvolti, ora bisogna agire duramente per evitare il diffondersi del virus”.

Borrelli: “Feste e festini a Napoli nel weekend”

Le immagini risalirebbero, secondo la ricostruzione di Borrelli, al weekend appena trascorso del 9 e 10 gennaio. Un fine settimana di “follia e di assenza di regole ai Quartieri Spagnoli”, secondo il consigliere di Europa Verde. “Numerosi cittadini hanno segnalato – racconta – attraverso filmati, come davanti ad uno noto locale del quartiere Montecalvario si sia riunito un foltissimo gruppo di ragazzi per brindare e festeggiare. Inoltre, durante la serata dell’11 gennaio, con la Campania entrata in zona gialla, sono stati segnalati numerose situazioni analoghe al centro storico, nella zona di Chiaia e di nuovo ai Quartieri Spagnoli”.

I video inviati in Questura
“Tantissimi cittadini – conclude Francesco Borrelli – ci hanno informato di quello che è successo ai Quartieri Spagnoli e in altre zone della città. La maggior parte delle persone sta facendo da mesi moltissimi sacrifici, restando in casa, tenendo le saracinesche della propria attività commerciale abbassate, rinunciando alla vita sociale per rispettare le normative anti contagio ma questi sacrifici saranno inutili se poi degli irresponsabili danno vita a simili assembramenti che possono far nascere dei focolai. Siamo ancora in emergenza, è prevista anche una terza ondata di contagi, e bisogna limitare i danni ed arginare la diffusione del virus e per questo episodi come quello dei Quartieri Spagnoli vanno condannati e puniti. Abbiamo segnalato i fatti in Questura e inviato i filmati affinché si accertino eventuali responsabilità e si prendano i giusti e doverosi provvedimenti. Per il bene di tutti, ora bisogna agire in maniera dura e bisogna intensificare i controlli su tutto il territorio, in particolar modo nelle piazze dove i giovano sono solito riunirsi”.

Articolo PrecedenteFamiglia devastata dal Coronavirus: morti padre, madre e figlio. Paternò sotto choc
Prossimo ArticoloFirenze, folle corsa contromano in autostrada: la polizia lo blocca. Aveva con sé un’ascia
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.