Agrigento, marito e moglie trovati morti in casa: “Le ha sparato e poi si è ucciso”

0
Agrigento, marito e moglie trovati morti in casa.

Agrigento, marito e moglie trovati morti in casa. Tragedia a Ribera dove all’interno di un’abitazione sono stati rinvenuti i cadaveri di una coppia di coniugi. Secondo una prima ricostruzione potrebbe trattarsi di un omicidio-suicidio e all’interno della casa, dopo una prima ispezione, è stata anche rinvenuta una pistola (a quanto pare) detenuta legalmente dall’uomo. Le vittime sono Girolamo Vaccaro, 74 anni, e la moglie Angelica Cocchiara, 75 anni.

Drammatico fatto di sangue a Ribera, in Agrigento: in un’abitazione sono stati rinvenuti i cadaveri di una coppia di anziani coniugi (74 anni lui, 75 lei). La pista al momento vagliata è quella dell’omicidio suicidio. A scoprire i corpi sono stati i carabinieri, che sono intervenuti per un controllo, visto che i vicini non avevano più notizie dei due da giorni.

Rinvenuta una pistola
Sono stati i vigili del fuoco ad aprire la porta di accesso: immediato il tragico ritrovamento. Adesso spetterà alle indagini accertare quanto accaduto. Sono in corso gli accertamenti del medico legale. Sull’episodio indaga la procura della Repubblica di Sciacca. Le indagini sull’episodio sono coordinate dal sostituto procuratore Roberta Griffo. Secondo una prima ricostruzione potrebbe trattarsi di un omicidio-suicidio e all’interno della casa, dopo una prima ispezione, è stata anche rinvenuta una pistola (a quanto pare) detenuta legalmente dall’uomo.

Probabile omicidio suicidio
Il settantaquattrenne Girolamo Vaccaro, portalettere in pensione, avrebbe ucciso la moglie, Angelica Cocchiara, di 75 anni, casalinga, sparandole alla testa, per poi togliersi la vita con la stessa pistola, che deteneva legalmente. Stando a quanto si apprende da fonti investigative pare che la donna fosse malata. Considerata dai vicini una coppia tranquilla, la vicenda ha generato stupore in paese

Articolo PrecedentePerché alcune Regioni rischiano di tornare presto in zona gialla
Prossimo ArticoloVarenna, autobus pieno di ragazzini prende fuoco in galleria: nessun ferito grave
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.