Aggredita e stuprata dal branco davanti al ragazzo al parco: 23enne in fin di vita in India

0
Aggredita e stuprata dal branco davanti al ragazzo al parco.

Aggredita e stuprata dal branco davanti al ragazzo al parco. La vittima è stata stuprata e brutalmente pestata davanti al suo ragazzo che a sua volta è stato preso a bottigliate e selvaggiamente picchiato dal branco. L’aggressione si è consumata martedì sera, intorno alle 20, quando la giovane è stata avvicinata da un branco di cinque uomini in un parco molto frequentato dalle coppie a Mysuru, in Karnataka.

Aggredita da un branco di uomini, brutalmente picchiata e infinestuprata mentre era al parco col suo fidanzato e lasciata poi esanime a terra in una pozza di sangue: il terribile caso di violenza in India dove la ragazza, una studentessa di 23 anni, è ora ricoverata in gravissime condizioni e in fin di vita in ospedale. L’aggressione si è consumata martedì sera, intorno alle 20, quando la giovane è stata avvicinata da un branco di cinque uomini in un parco molto frequentato dalle coppie in cerca di privacy ai piedi delle colline di Chamundi a Mysuru, in Karnataka. La vittima, che è originaria di un altro stato ma vive in affitto a Mysuru dove è studentessa, è stata stuprata e brutalmente pestata davanti al suo ragazzo che a sua volta è stato preso a bottigliate e selvaggiamente picchiato dal branco.

Le condizioni della ragazza sono talmente gravi che non ha potuto nemmeno parlare. Il fidanzato, anche lui ricoverato, invece è riuscito a fornire qualche dettaglio alla polizia che ora sta cercando il gruppo di aggressori. La polizia sta valutando la possibilità che gli aggressori siano persone del posto che spesso visitano la zona isolata, dove è avvenuto l’attacco. Secondo quanto riferito, gli aggressori hanno rubato i telefoni cellulari delle vittime prima di fuggire dopo la violenza. La polizia infatti sta raccogliendo i dati delle celle telefoniche intorno all’area della scena del crimine e sta anche esaminando i negozi di liquori le cui bottiglie e lattine sono state trovate sul posto.

Intanto è polemica nello stato indiano dopo i commenti fatti dal ministro degli Interni del Karnataka Araga Jnanendra secondo cui la ragazza e il suo fidanzato non sarebbero dovuti andare in quel parco di sera dove già in passato sono avvenute aggressioni. Parole criticate anche da primo ministro del Karnataka che al contrario ha affermato che il suo governo formerà una squadra speciale per indagare sul caso di stupro di gruppo e ha affermato che i colpevoli saranno presto catturati e assicurati alla giustizia. Nonostante l’inasprimento delle leggi e delle pene, e le promesse delle autorità di aumentare la sorveglianza per la sicurezza delle donne, lo stupro purtroppo resta un crimine frequentissimo in India dove proprio alcuni giorni fa una giovane che si è data fuoco a Delhi perché non otteneva giustizia dopo avere denunciato un politico che l’ha violentata.

Articolo PrecedenteSaman, il racconto del fratello: il giorno della scomparsa una riunione “per farla a piccoli pezzi”
Prossimo ArticoloUccide la nonna in Germania e fugge a Roma: arrestato 27enne tedesco, era nascosto in un campeggio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.