Afghanistan, kamikaze in una moschea sciita a Kunduz: 60 morti e oltre cento feriti

0
10

Afghanistan, kamikaze in una moschea sciita a Kunduz. Non si fermano gli attacchi contro la popolazione civile in Afghanistan che si sono intensificati dalla presa del potere dei Taliban nel Paese mediorientale. Solo cinque giorni fa, un altro attentato aveva colpito una moschea di Kabul durante i funerali della madre del portavoce dei talebani, Zabihulla Mujaid.

60 morti e 107 feriti, un bilancio drammatico e purtroppo ancora provvisorio quello dell’attacco suicida in una moschea sciita di Kunduz, in Afghanistan. I numeri sono riferiti dal corrispondente di al Jazeera. L’esplosione si è verificata nel corso delle preghiere del venerdì. Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha riferito che la moschea sciita era l’obiettivo e che un “gran numero” di fedeli è rimasto ucciso o ferito. L’esponente Taliban ha aggiunto che un’unità speciale è stata inviata sulla scena dell’attentato per poter indagare. Conferme arrivano anche dal portavoce del ministero dell’Interno, Qari Sayed Khosti, all’Afp, senza dare ulteriori dettagli. Le immagini che sono circolate su Twitter mostrano dei corpi stesi sul pavimento della moschea e diverse pozze di sangue.

La strage segue diversi altri attacchi – incluso uno in una moschea di Kabul – poi rivendicati o attribuiti all’Isis,  intenzionato a indebolire la leadership degli Studenti coranici e destabilizzare ulteriormente la situazione. Nessuno ha rivendicato l’attentato ma il Daesh si è macchiato di simili massacri in passato. Centinaia di persone si sono radunate fuori dagli ospedali, chiedendo notizie dei parenti.

L’attentato arriva a pochi giorni di distanza da quello del 3 ottobre, in quell’occasione erano morte altre 12 persone in un attacco nella moschea Eid Gah a Kabul, poco distante dal palazzo presidenziale. L’obiettivo era proprio il portavoce dei talebani, Zabihulla Mujaid, che in quel momento era nella moschea per il funerali di sua madre. In quell’occasione, i talebani avevano reagito immediatamente, con un blitz notturno contro un presunto covo dell’Isis Khorasan a Kabul.

Articolo Precedente“Mio figlio autistico chiuso nella palestra della scuola dagli insegnanti”, la denuncia della mamma
Prossimo ArticoloRitrovato il bambino rapito dal padre a Padova, l’uomo “incastrato” dalle foto condivise sui social
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.