“Adesso fermatelo anche con modi bruschi”. È scontro Salvini-Padellaro

0

L’articolo di Antonio Padellaro provoca la reazione di Matteo Salvini: “Alla faccia dei rosiconi, io vado avanti”

Una riga dell’articolo di Antonio Padellaro sul Fatto Quotidiano basta per provocare la reazione del ministro dell’Interno.

ue parole, per la precisione: “Modi bruschi”. Già, perché nel suo pezzo l’ex direttore de L’Unità e del Fatto, parlando del naufragio di Josepha (salvata da Open Arms), ha detto che “adesso Salvini andrebbe seriamente fermato. Anche con modi bruschi“.

Il segretario della Lega, che in questi giorni è stato fatto oggetto di minacce, ha risposto a stretto giro a Padellaro, con uno dei suoi messaggi sui social network. Condividendo lo screenshot dell’articolo sul FattoSalvini si è chiesto: “Che cosa intenderà esattamente il giornalista del Fatto quando dice che “Salvini andrebbe seriamente fermato, anche con modi bruschi”?”. Domanda che, per ora, rimane senza risposta. Ma che permette al leader della Lega di confermare ai suoi follower che “alla faccia dei rosiconi, io vado avanti“.

Nel suo articolo, Padellaro aveva detto che i corpi dei migrati morti in mare “ci appartengono” perché “vittime dell’olocausto permanente che si svolge sotto i nostri occhi“. Certo, non solo gli immigrati annegati negli ultimi mesi, ma anche le 34.361 vittime che precedono l’avvento del leghista al Viminale. “Matteo Salvini – scrive Padellaro – non è un fascista. E neppure un assassino”, eppure “ha chiuso i porti alle Ong. Ha dato mano libera, e fornito navi militari, ai poco affidabili libici. Ha stretto accordi con il gruppo di Visegrad, che vogliono rispedirci indietro migranti a volontà. Cosicché sulle coste italiane gli approdi continuano a diminuire. Perché aumentano i morti. Sì, la pacchia è davvero finita“.

Ecco perché, secondo l’ex direttore, “adesso Salvini andrebbe seriamente fermato. Anche con modi bruschi. Ma dubitiamo che Conte, Di Maio e i Cinque Stelle ne abbiano davvero voglia. Certo è che continuare a gridargli assassino di bambini fa solo il suo gioco“.

Articolo PrecedenteOlbia Tattoo Show
Prossimo ArticoloTrattativa, “Berlusconi sapeva dei rapporti tra Dell’Utri e la mafia. E l’ex senatore rafforzò la strategia di Riina”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.