Abusi sessuali sulla figlia da quando aveva 9 anni. La bimba racconta tutto alla zia e fa arrestare il padre

0
Abusi sessuali sulla figlia da quando aveva 9 anni.

Abusi sessuali sulla figlia da quando aveva 9 anni. In manette è finito un uomo di 56 anni di origini filippine, ma residente in Italia da 15 anni. L’uomo è accusato di abusi sessuali sulla figlia minorenne, perpetrati da quando la bambina aveva 9 anni fino ai 14 anni, quando è riuscita a ribellarsi alle violenze del genitore. Per il 56enne si sono aperte le porte del carcere.

Un padre orco è finito in manette a Capua, nella provincia di Caserta, con l’accusa di abusi sessuali nei confronti della figlia minorenne: si tratta di un uomo di 56 anni – A.J.V. le sue iniziali – originario delle Filippine ma residente in Italia da oltre 15 anni; nei suoi confronti i carabinieri della stazione di Capua, su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip. Le indagini di militari e magistrati sono scattate lo scorso maggio, quando la vittima degli abusi, ormai 16enne, ha deciso di raccontare le violenze subite dal padre a una zia. La donna, insieme alla giovane, si è dunque poi rivolta ai carabinieri, denunciando il 56enne.

Le indagini sulla violenza
Le indagini, condotte celermente, si sono avvalse della testimonianza della ragazza e di una consulenza tecnica psicodiagnostica. Nel corso dell’audizione protetta, la minore ha riferito delle violenze sessuali subite da parte del padre da quando aveva solo 9 anni e fino ai 14 anni, quando la ragazza è riuscita a sottrarsi agli abusi sessuali, non potendo però evitare, per i due anni successivi – fino a quando la minore si è decisa a raccontare tutto alla zia – i palpeggiamenti da parte del padre. Al termine delle indagini, per il 56enne si sono aperte le porte del carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove l’uomo resta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Articolo PrecedenteVolontaria accoltellata a Ranzo dall’uomo che accudiva, è grave. Caccia all’aggressore
Prossimo Articolo“Ho trovato le mie foto su un sito di escort”: l’odissea di Sofia, 22enne vittima di cyberbullismo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.