A Oristano in troppi hanno ripreso a uscire da casa senza urgenze. Diverse le segnalazioni. Il sindaco Lutzu: “Continuate a rispettare le regole”

A Oristano qualche cittadino ha arbitrariamente deciso di allentare le restrizioni imposte per frenare il contagio da coronavirus. Dal fine settimana, complici le belle giornate, tanti si sono riversati in strada. E tante sono state le segnalazioni.

La prima arriva da un’attività con regolare autorizzazione all’apertura, nella quale sabato sono arrivati a sorpresa diversi clienti, alcuni dei quali in cerca di qualcosa da acquistare, senza fondate urgenze. “Abbiamo fatto un numero molto elevato di scontrini, c’era tanta gente in giro in centro”, ci scrivono dall’attività, “e nessun controllo”.

Stamattina la segnalazione di una lettrice: “Sono uscita per fare la spesa, dopo 10 giorni di quarantena ininterrotta, e ho visto in un giardino pubblico una signora seduta in una panchina a leggere il giornale”. “Non voglio fare lo sceriffo, ma con i nuovi contagi anche la lettura del giornale credo si possa fare a casa propria”.

Sui social in molti lamentano il comportamento di diversi proprietari di cani che si muovono in macchina per portare il proprio animale ai giardinetti e non si limitano a stare nei pressi della propria abitazione.

Intanto il sindaco di Oristano, Andrea Lutzu, anche stamattina dal suo profilo Facebook a invitato tutti a stare in casa. “Usciamo solo per motivi non rinunciabili di lavoro, di salute o di assoluta necessità”, ha scritto il sindaco. “Quando dobbiamo uscire usiamo la mascherina, e se non la possediamo copriamoci bocca e naso con una sciarpa, un copricollo o simili. Manteniamo le distanze e continuiamo a lavarci spesso le mani”.

“Mi raccomando”, ha concluso il sindaco, “continuate a rispettare le regole”.