“A Chiusi è arrivata la terza ondata della pandemia”: focolaio Covid partito dalla scuola materna

0
“A Chiusi è arrivata la terza ondata della pandemia”: focolaio Covid partito dalla scuola materna.

“A Chiusi è arrivata la terza ondata della pandemia”: focolaio Covid partito dalla scuola materna. Nel Comune di Chiusi, in Toscana, è allarme Covid dopo lo scoppio di un focolaio nella scuola materna del Sacro Cuore. Su ottomila cittadini, 56 sono positivi e altri 143 sono in isolamento precauzionale. Pertanto, il sindaco Juri Bettollini ha disposto la chiusura dell’istituto e di tutti i parchi e i giardini pubblici oltre al divieto di consumare cibo e bevande in strada: “Numeri mai avuti, non c’eravamo mai trovati in questa condizione”.

“Numeri mai avuti, non c’eravamo mai trovati in questa condizione. Siamo entrati in pieno nella terza ondata”. Non usa giri di parole Juri Bettollini, sindaco di Chiusi, in provincia di Siena, per descrivere nel corso di una diretta sulla propria pagina Facebook l’emergenza sanitaria che il suo Comune sta affrontando negli ultimi giorni, dopo lo scoppio di un focolaio Covid in una scuola materna, la paritaria del Sacro Cuore. Su un totale di ottomila cittadini, attualmente sono 56 i positivi e altre 143 persone in quarantena precauzionale. Parlando in termini di incidenza, ci sarebbero 700 contagiati ogni 100.000 abitanti. Solo ieri, hanno avuto conferma di positività, secondo quanto reso noto dal primo cittadino, 7 bambini della scuola già in isolamento domiciliare, 2 loro conviventi, 2 colleghi di un genitore di un bambino del Sacro Cuore risultato positivo qualche giorno fa e altre 2 persone dello stesso nucleo familiare già in isolamento domiciliare per contatto con un familiare positivo residente in altro Comune.

Molti dei bambini positivi sono asintomatici e alla loro età non indossano neppure la mascherina. L’istituto da cui è partito il cluster è stato chiuso fino al 6 febbraio compreso “al fine di consentire l’intervento straordinario di sanificazione e valutare l’evolversi della diffusione epidemiologica”. Non solo. È stata disposta la chiusura di tutti i parchi pubblici, giardini e aree gioco del territorio comunale e il divieto in qualsiasi orario il consumo di alimenti e bevande nelle altre aree pubbliche o private aperte al pubblico, oltre a quello di sostare in piedi nella superficie o pertinenza esterna dei locali pubblici (bar e ristoranti) e nelle immediate adiacenze pubbliche (strade, piazze, marciapiedi etc) per le persone sia che consumino alimenti e bevande somministrate dal locale sia che non consumino. “Abbiamo preso contatti con Regione e Anci – ha spiegato Bettolini – chiedendo di attivare uno screening a tappeto. Contiamo sull’appoggio delle reti di volontariato. Sottoporre a tamponi l’intera cittadinanza è l’unico modo per rintracciare i casi che sono sfuggiti alle procedure ordinarie di tracciamento”.

La situazione è talmente preoccupante che lo stesso sindaco, da tempo in lite con il Pd, ha deciso di “annullare, per senso di responsabilità, il consiglio comunale previsto per venerdì sera prossimo il cui ordine del giorno era dedicato alla verifica di governabilità del Nostro comune e alla discussione sulle mie possibili dimissioni; in un quadro sanitario come questo, non posso aprire nessuna crisi politica ma gestire la situazione nell’unico interesse della salute della nostra comunità; i problemi politici rimangono ma li affronteremo quando saremo nelle condizioni di poterlo fare”, si legge ancora in un post pubblicato ieri sera su Facebook.

Articolo PrecedenteRoberta Siragusa è morta per asfissia, i risultati dell’autopsia: “Bruciata mentre era ancora viva”
Prossimo ArticoloStudentesse stuprate a Firenze: quattro anni all’ex carabiniere Marco Camuffo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.