Raoul Bova farà un film sui campioni di nuoto italiani: “Racconterò la storia di Manuel Bortuzzo”

Un film che racconta la vita e la carriera professionale di quattro grandi campioni italiani del nuoto. Storie private e sportive che si intrecciano con i fatti di cronaca, come il ferimento di Manuel Bortuzzo, l’atleta 19enne colpito da un proiettile e rimasto paralizzato. “Manuel ha una forza incredibile, sono sicuro che tornerà a nuotare” ha detto l’amatissimo attore italiano.

Raoul Bova, amatissimo attore italiano, ex nuotatore e indiscusso sex symbol sta lavorando a un progetto che racconterà il nuoto attraverso quattro grandi campioni italiani. Un film che incrocerà la vita professionale degli atleti scelti con i fatti di cronaca, come la storia di Manuel Bortuzzo, il 19ennne ferito da un proiettile lo scorso febbraio nel quartiere di Axa a Roma e rimasto paralizzato. Una vicenda che Bova ha seguito da vicino e che lo ha colpito profondamente, decidendo quindi, di raccontarla. Il bellissimo attore ha anticipato la notizia durante la prima giornata degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento: “Inizieremo a breve, stiamo terminando la sceneggiatura” ha spiegato Bova. Protagonisti quattro nuotatori con le loro vite e il loro personale percorso nel mondo del nuoto, una realtà fatta di sogni, sconfitte, traguardi e grandi sacrifici. “Uno dei campioni è Massimiliano Rosolino – svela – l’altro è un nuotatore che è poi diventato attore” ha confessato Bova, riferendosi a se stesso. Raoul ha lasciato trapelare pochissime informazioni sul film, mantenendo un certo riserbo “sarà una sorpresa, non voglio aggiungere altro” ha detto. Manuel Bortuzzo e Raoul Bova si sono incontrati di persona, ma l’attore ha preferito farlo restare uno scambio privato. “Ho conosciuto Manuel, ha una forza incredibile e sono sicuro che tornerà a nuotare”, ha aggiunto parlando del giovane atleta.

Raoul Bova protagonista in “Come un Delfino”
Raoul Bova si è già cimentato in riprese che portano sugli schermi il mondo del nuoto, protagonista della miniserie tv “Come un delfino” andata in onda su Canale 5 nel 2011. È la storia di Alessandro Bova, campione di nuoto, che ha dovuto interrompere la sua carriera professionale di atleta per motivi di salute proprio all’apice del suo successo. Un profondo cambiamento nella sua vita che lo ha segnato per sempre ma che, grazie alla propria esperienza di sportivo e alla sua umanità, è riuscito a portare un gruppo di ragazzi, che senza di lui forse avrebbero intrapreso una strada di violenza, a nuotare la staffetta per la loro vita. Un film che mostra i valori sani e profondi valori dello sport, che racconta la magia dell’acqua e la passione che lega le persone al nuoto.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi