Nigeria, crolla una scuola: “Centinaia di bambini sotto le macerie. Si teme una strage”

L’edificio che ospita una scuola elementare a Lagos, in Nigeria, è improvvisamente crollato davanti agli occhi increduli dei presenti. Centinaia i bambini che sarebbero sotto le macerie: in corso le operazioni di soccorso. La polizia teme una vera e propria strage di minori.

Si teme una vera e propria strage in Nigeria, dove una scuola elementare è improvvisamente crollata mentre all’interno erano in corso le lezioni. Centinaia di bambini si troverebbero sotto le macerie. La tragedia si è verificata intorno alle 10, ora locale, di oggi mercoledì 13 marzo, a Lagos, la più grande città del paese africano che si estende tra il golfo di Guinea e l’omonima laguna. I soccorritori sono ancora sul posto, come testimoniano le foto e i video condivisi dalla popolazione sui social network. Molti degli studenti recuperati vengono trasportati negli ospedali della zona, mentre i genitori si stanno affollando sul luogo del disastro in cerca dei propri figli. Ancora ignote le cause del crollo: numerosi i presenti che hanno visto l’edificio sbriciolarsi davanti ai propri occhi in pieno giorno.

Le notizie che arrivano dai media locali sono ancora molto confuse, per cui non è ancora disponibile un bilancio di eventuali vittime e feriti. L’edificio crollato ospita non solo la scuola elementare, che sarebbe privata, ma anche alcuni appartamenti residenziali su altri piani. “Crediamo che ci siano molte persone intrappolate sotto le macerie tra le quali anche bambini. I morti sono al momento almeno 9”, ha detto alla Bbc il portavoce dell’agenzia nigeriana per le Emergenze Ibrahim Farinloye. Ma non c’è un dato certo sui numeri del disastro. Il governatore dello Stato di Lagos, Akinwunmi Ambode, ha riferito che almeno 25 bambini sono stati salvati dalle macerie dell’edificio crollato nella metropoli nigeriana. Citando una fonte ufficiale dei soccorritori, il sito della Bbc scrive di “circa 40 bambini” estratti dalle macerie e il sito del quotidiano Daily Post, rifacendosi ad “autorità”, indica in “almeno 50” quelli “salvati. Tuttavia, il governatore, nel presentare le proprie condoglianze ai parenti delle vittime, non ha precisato quante persone sono morte, riferisce il sito dell’emittente Sky News.

Non si tratta di un episodio isolato: in Nigeria, infatti, negli ultimi anni si sono verificati altri drammatici casi simili a questo. Solo nel 2016 più di 100 persone sono morte in seguito al crollo di una chiesa nel sud-est del Paese. Sempre quell’anno a Lagos un edificio di cinque piani ancora in costruzione si sgretolò, uccidendo almeno 30 persone.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi