Pedofilo condannato: la confessione disgustosa di quello che faceva con il tè delle vittime

Un pericoloso predatore sessuale ha voluto umiliare una delle sue vittime.

Garyth Twiselton, 32 anni, accusato di pedofilia ai danni di bambini di soli 3 anni, ha ammesso di aver eiaculato nella tazza del te di una donna, lasciando che poi la bevesse, solo per il piacere dimortificarla e umiliarla. L’uomo ha anche filmato l’atto, per testimoniare quello che aveva fatto.

Violentata dal padre a 14 anni: «Sesso 3-4 volte a settimana, mi trattava come sua moglie»

L’uomo, di Burton-upon-Trent, nello Staffordshire, è stato trovato con 14.488 immagini indecenti di bambini, tra cui 1.317 molto piccoli, sul computer e altri dispositivi elettronici. Subito dopo l’arresto si è dichiarato colpevole di 13 reati legati al sesso, tra cui ha anche ammessi di aver adescato bambini di 9 anni di età sul web con i quali avrebbe fatto sesso online. Il pedofilo ha ammesso anche le accuse di voyeurismo, dopo aver inserito alcune telecamere in alcuni spogliatoi.

L’avvocato di Twiselton ha fatto presente che il suo cliente soffre di disturbi psichici e che è consapevole di non stare bene, per questo ha chiesto delle attenuanti in sede di processo, come riporta anche Metro. L’uomo è stato condannato a 7 anni di carcere, ma dovrà avere una serie di restrizioni anche quando sarà uscito in merito a luoghi frequentati da minori.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi