EX PENICILLINA. R.MUSSOLINI (LISTA CIVICA CON GIORGIA): “SGOMBERO NON SIA OPERAZIONE DI FACCIATA. SERVE RISPOSTA CONCRETA PER EMERGENZA SOCIALE”

Dopo indecisioni e ritardi infiniti si procede finalmente allo sgombero dell’ex Penicillina di via Tiburtina, una delle tante polveriere a cielo aperto presenti sul territorio cittadino. Mi chiedo, però, se questa non sia soltanto l’ennesima operazione di facciata che finisce solo per nascondere la polvere sotto il tappeto.

Liberare questo come altri immobili occupati senza alcun diritto da extracomunitari e divenuti da tempo piazze di spaccio e incubatori di criminalità, infatti, non basta. Occorrono risposte concrete e non un piano di accoglienza sgangherata: ancora oggi, non si sa dove finiranno tante di queste persone che vivono ai margini della collettività e sopravvivono soltanto grazie a espedienti, di genere diverso e legati per lo più all’ambito criminale. Il rischio concreto è che queste situazioni inaccettabili e illegali si spostino soltanto di pochi metri, continuando a prendano piede all’interno della nostra città».

 

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della Lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi