Nokia rinasce: grazie a 2 anni di smartphone Android torna in competizione

Nokia, un tempo colosso del mercato dei telefoni cellulari, è collassata dopo l’avvento degli iPhone e dei primi smartphone Android, non potendo più competere con l’ormai vetusto sistema operativo Symbian.

Nemmeno Microsoft è riuscita a risollevare l’azienda finlandese con Windows Phone, dato che alla fine si è rivelato un flop.

Da due anni però, HMD Global ha fatto rientrare la compagnia nel mercato, grazie ad un contratto di licenza per creare prodotti con brand Nokia per i prossimi 10 anni. Una nuova porta si è aperta per il marchio, e l’occasione è stata colta al volo: in un paio d’anni sono nati molti nuovi smartphone con il nostro amato robottino verde e la nostalgica scritta Nokia.

Smartphone che sono stati pensati molto bene, sia lato software, grazie ad una versione praticamente stock di Android o con Android One, sia lato hardware, con ottimi materiali costruttivi e buon design: tutti con un buon rapporto qualità prezzo.

E i risultati si vedono, Nokia ha registrato solo nell’ultimo anno una crescita del 71% nelle spedizioni di smartphone, con 4.8 milioni di unità vendute nel terzo quadrimestre del 2018, raggiungendo la quota di 1% del mercato. 1% sembra poco, ma considerato che l’attuale mondo degli smartphone è ormai saturo e che una compagnia del calibro di LG ha solamente il 3%, è in realtà un risultato di tutto rispetto.

non ci resta che augurarci che Nokia continui su questa strada, producendo smartphone e magari anche altri prodotti sempre più competitivi, tornando ad essere la rinomata azienda di un tempo.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi