Bergamo, cacciatore di 81 anni denuncia: “Sono stato aggredito da sei animalisti”

Lʼuomo ha raccontato di essere stato circondato e di aver ricevuto un colpo in viso e un calcio alla gamba

Un cacciatore di 81 anni, Lino Pessina, ha dichiarato di essere stato aggredito da sei giovani animalisti, riportando una lieve ferita al volto e un calcio a una gamba. E’ accaduto a Badalasco, frazione di Fara Gera d’Adda (Bergamo). La prognosi è di cinque giorni. “Non capisco tanto accanimento, tra l’altro su una persona di una certa età come me che paga i diritti per esercitare la caccia ed è in regola con tutto”, ha dichiarato Pessina.

In un’intervista a L’Eco di Bergamo, l’81enne ha raccontato di essere stato accerchiato da sei giovani: “Uno di loro mi ha colpito in viso, facendomi cadere gli occhiali, e poi mi ha dato un calcio alla gamba. Io ho la coscienza a posto e in settimana ritornerò da solo nel mio capanno vicino al bosco dei Dossi, che gestisco regolarmente da vent’anni”.

L’assessore: “L’estremismo animalista è un problema” – Sulla vicenda è intervenuto Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo ad Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, esprimendo solidarietà al cacciatore. “L’estremismo animalista sta diventando sempre più un problema di sicurezza. Percuotere un signore di 81 anni è un atto meschino e codardo. Ribadisco la richiesta già inoltrata ai prefetti di vigilare con più attenzione per garantire a cittadini onesti che pagano le tasse di poter svolgere in tranquillità la propria passione”. Per Rolfi, “in queste settimane sono pervenute da diverse province numerose segnalazioni di atti vandalici a carico di beni e strutture. Ora registriamo aggressioni anche contro persone che operano l’attività venatoria in maniera legittima e regolare. Si tratta di reati che possono portare a sanzioni amministrative e a risvolti di natura penale”.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi