Pernigotti: sindacati, chiude lo stabilimento di Novi Ligure

“Cento lavoratori a casa e altrettante famiglie in difficoltà”

ALESSANDRIA – “Chiude lo stabilimento produttivo della Pernigotti di Novi Ligure. Ciò significa 100 lavoratori a casa e altrettante famiglie in difficoltà”. Lo annuncia Tiziano Crocco (Uila) al termine dell’incontro dei sindacati con i rappresentanti della proprietà dell’azienda dolciaria, passata al gruppo turco Tuksoz. “L’amministratore delegato era accompagnato dai legali e ci ha comunicato che non sono interessati allo stabilimento. – rivela Crocco – I pochi impiegati del settore commerciale che rimarranno saranno trasferiti a Milano”. Mercoledì 7 novembre i sindacati incontreranno i lavoratori; incontro alle 11 con il sindaco Rocchino Muliere in Municipio. “Dalle 13 assemblea con i lavoratori per decidere la mobilitazione. Sarà un’iniziativa forte per rimarcare il duro colpo che subiranno la città e l’economia della provincia”.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi