È sempre di Nissan la “scossa” elettrica mondiale

Ancora numeri da leader per la Casa automobilistica giapponese, che prosegue anche in Italia il trend positivo con vendite record per e-NV200 e Leaf

La tenacia e la lungimiranza con le quali Nissan si è impegnata negli ultimi anni nello sviluppo di modelli a emissioni zero e nella diffusione della mobilità elettrica trovano da tempo un concreto riconoscimento nei crescenti volumi di vendita dei suoi modelli elettrici e nella leadership che la Casa di Yokohama detiene saldamente nel settore: in Italia, in Europa e a livello planetario.

Nissan Italia, infatti, si conferma leader nel settore nei primi otto mesi del 2018 con vendite pari a 1.002 unità, il 72% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, su un totale di mercato pari a 3.439 veicoli elettrici venduti sul territorio nazionale, conquistando quindi una quota del 29%. Prosegue la crescita di Nissan Leaf che si conferma la vettura 100% elettrica più richiesta nel nostro Paese, registrando vendite per 880 unità, pari a una quota di mercato del 28%, con un incremento del 131% rispetto al periodo gennaio-agosto 2017.

Ma il brand nipponico guida anche il mercato dei veicoli commerciali 100% elettrici in Italia con e-NV200 che ha totalizzato 122 unità vendute e una quota di penetrazione del 36%. Questo commerciale leggero ha infatti le caratteristiche ideali per una forte espansione nel trasporto merci nelle aree urbane dove si muove liberamente, anche nelle zone a traffico limitato, grazie a un’autonomia più che sufficiente per coprire le distanze che un van percorre quotidianamente.

L’impegno per le infrastrutture

La strategia di Nissan non si ferma alla progettazione e costruzione di veicoli EV, perché la Casa è pienamente consapevole che la carenza di infrastrutture di ricarica è altamente penalizzante nello sviluppo della mobilità elettrica, e che, di conseguenza, un costruttore deve impegnarsi in questa direzione integrando l’attività degli enti pubblici e dei fornitori di energia.

Nissan contribuisce allo sviluppo della mobilità elettrica in Italia anche con l’installazione delle infrastrutture di ricarica rapida. Nei primi otto mesi del 2018, Nissan ha promosso l’installazione di 45 colonnine di ricarica rapida Chademo sul territorio nazionale, portando a 119 il totale di infrastrutture Nissan, che raggiungono una quota del 74% del mercato totale che evidenzia quanto sia decisivo l’apporto del brand giapponese.

 

Gli europei scelgono Leaf

Dal lancio della seconda generazione di Leaf sono trascorsi dodici mesi durante i quali la vettura ha raggiunto ottimi risultati che l’hanno insediata a numero uno tra le elettriche a livello europeo, performance accompagnata da una lunga serie di riconoscimenti come “Best electric car”, indiscutibile benchmark del settore. Progettata per favorire una mobilità più sostenibile, Nissan Leaf è un modello di conquista ed è stata scelta da nuovi clienti che, in sette casi su dieci, sono passati per la prima volta dai motori a combustione interna alla mobilità elettrica.

Nei primi otto mesi del 2018 sono state vendute 43.000 Leaf in tutta Europa, rendendola il veicolo elettrico più diffuso nel continente. Ma la carica innovativa di Leaf non si ferma alla raffinata tecnologia dedicata alla alimentazione elettrica perché la vettura è dotata dei più moderni sistemi messi a punto da Nissan per una guida assistita e sicura. Nuova Leaf può essere considerata l’icona della Nissan Intelligent Mobility, attraverso le avanzate tecnologie di assistenza alla guida come ProPilot e ProPilot Park e l’esclusivo e-Pedal che permette agli automobilisti di partire, accelerare e decelerare fino all’arresto completo semplicemente con un pedale.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi