Amazon consegnerà anche le medicine: inizia la guerra alle farmacie

Il gruppo guidato da Jeff Bezos ha rilevato Pillpack, una azienda Usa specializzata nella consegna a domicilio di medicinali. Crollano in Borsa i competitor come Walgreens e Cvs

Amazon dichiara guerra alle farmacie. Dopo mesi di indiscrezioni e annunci, il colosso online ha messo ufficialmente piede nel settore con l’acquisto di Pillpack, una farmacia online che offre medicine pre-dosate e consegne a domicilio. Stando alla nota diffusa dal gruppo guidato da Jeff Bezos, “Pillpack è pensata per fornire la migliore esperienza possibile in usa alle persone che prendono vari farmaci al giorno”. Stando a Bezos, l’azienda “sta migliorando significativamente la vita dei clienti e vogliamo aiutarla per permettere alle persone di risparmiare tempo, semplificare le loro vite e sentirsi più in salute”. Tj Parker, cofondatore di Pillpack, ha aggiunto che la società “rende facile l’assunzione della giusta medicina nel momento giusto…Insieme ad Amazon, siamo impazienti di continuare a lavorare con i partner nel settore della sanità per aiutare le persone a vivere una esperienza migliore”. Il completamento della transazione, previsto nella seconda metà del 2018, è soggetto ai via libera regolatori.

Secondo le indiscrezioni, Amazon avrebbe pagato un miliardo di dollari in contanti per aggiudicarsi Pillpack e mettere così piede nel settore da oltre 400 miliardi di dollari delle farmacie. Lo sostengono fonti del Wall Street Journal, secondo cui il colosso americano del commercio elettronico ha battuto il gigante mondiale del retail Walmart, che a sua volta era interessato alla start-up nata cinque anni fa.
Così facendo, il gruppo di Jeff Bezos si prende una rivincita nei confronti di quello guidato da Doug Mcmillon: lo scorso maggio Amazon era stata sconfitta da Walmart nella corsa per prendere il controllo di Flipkart. Per il colosso mondiale del retail, è stata l’acquisizione più grande di sempre (16 miliardi di dollari per una quota del 77%) e per l’India l’investimento diretto all’estero più generoso in assoluto. Comprando Pillpack, Amazon potrà spedire farmaci in tutti gli stati americani tranne le Hawaii.

Al momento i competitor non si dicono preoccupati, anche se la concorrenza di Amazon si farà sentire. Il ceo di Walgreens Boots Alliance, l’italiano Stefano Pessina, ha dichiarato al Wall Street Journal di “non essere particolarmente preoccupato” dell’acquisto da parte di Pillpack. L’ad ha spiegato che la sua azienda, un colosso mondiale del benessere e della commercializzazione di medicinali, “non si sta comunque compiacendo” e che “il mondo delle farmacie è molto più complesso della semplice consegna di medicine”, di cui si occupa Pillpack. Pessina crede “fortemente che il ruolo delle farmacie fisiche continuerà a essere molto, molto importante in futuro”. Nel frattempo il titolo di Walgreens , come quelli di Rite Aid  e Cvs, soffre pesanti vendite a Wall Street.

Facebook Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi